A KAMEN’ LA MENZIONE DEI BENI CULTURALI COME RIVISTA DI ALTO VALORE CULTURALE


E’ prossimo alla chiusura in tipografia e alla distribuzione in libreria il numero doppio( 56/57) di Kamen’con cui la rivista entrerà nel trentesimo anno di vita  con la direzione del codognese Amedeo Anelli.  Intanto si apprende che la rivista ha ricevuto dal Ministero dei beni Culturali, la menzione (senza apporto economico) come rivista di “alto valore culturale”. Complimenti.

Anche il nuovo  numero – edito da Libreria Ticinum Editore di Voghera -, è organizzato in tre sezioni: una dedicata a Giuseppe Baretti, le altre alla poesia dello sloveno Miklavž Komelj e all’attività di giornalista e scrittore di Roberto Bartolini.

Centrale quella dedicata a Giuseppe Baretti (1719-1789) e curata da Amedeo Anelli, che segue quella sul n. 54 a cura di Elvio Guagnini interamente dedicata  alla “Frusta letteraria” e al tema del viaggio. Nel numero in uscita i lettori troveranno ordinati gli atti dell’incontro di studi tenutosi all’Università di Ultrecht e curati dalla studiosa Daniela Marcheschi e da Gabriele Cascio docente di letteratura e traduttologia, nonché direttore del progetto dell’Osservatorio di Studi danteschi presso l’ateneo olandese.

La particolare attenzione riservata da Kamen’ a Giuseppe Baretti consegue all’adesione della rivista al Comitato nazionale per le celebrazioni del tricentenario della nascita dell’intellettuale.

I nuovi contributi di studi collazionano oltre gli atti del convegno olandese una introduzione di Amedeo Anelli su Giuseppe Baretti intellettuale europeo, i saggi di Daniela Marcheschi, Giuseppe Baretti: un classico come prisma per rileggere la letteratura, e di Gandolfo Cascio, «More virility of Thought and Vigour of Stile than any other Poem antient or modern»: Baretti patrono di Dante.

La sezione di Poesia è intitolata al poeta Miklavž Komelj; è in tre lingue, sloveno, italiano e spagnolo e contiene una scelta in gran parte inedita di sue poesie.

Studioso di Storia dell’Arte all’Università di Lubiana Komelj si dedica da sempre alla poesia ed ha pubblicato una serie di raccolte poetiche:: La luce del delfino, L’ambra del tempo, La rugiada, L’ippodromo eccetera. E’ inoltre autore del saggio La necessità della poesia  e traduttore in sloveno didi Pessoa, Neruda, Pasolini.

La sezione di Umorismo dedicata a Roberto Barbolini contiene il suo saggio Il Tovagliolo di Formaggino. Quando ridere è volare da una torre e un nutrito numero di racconti brevi ed altri scritti  inediti. Nato a Formigine (Mo) nel 1951, laureato a Bologna in Estetica con Luciano Anceschi, ha attaccato come saggista con Il silenzio capovolto prefato da Anceschi. Ha collaborato a “il Verri”, «Paragone» , «D’Ars», «Il Terzo Occhio». Come giornalista ha lavorato al «Giornale» di  Montanelli, Attualmente collabora a «QN-Quotidiano Nazionale» e scrive saggi, con attenzione al romanzo gotico, al fantastico e al poliziesco).

Aldo Caserini

 

Contrassegnato da tag , , , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: