I pastelli di Manuela Prati al “Bizzò” di Lodi


La stagione invernale delle mostre non ufficiali si è avviata a Lodi con qualche novità. Al Bizzò è stata inaugurata una vivace esposizione di Manuela Prati: un gruppo di pastelli che nascondono spesso messaggi dedicati a luoghi e persone care all’autrice, che ha voluto intitolare Miss Lodi, la Nemesidove c’è un omaggio a un’Ada Negri che richiama Marilyn Manson, modella statunitense e show girl del burlesque specializzata in performance fetish softcore, c’è la fans di Paolo Gorini, una sirenetta sorpresa a coccolare il drago Tarantasio all’isolotto di Achilli, c’è Ortensia, un cucciolo di dinosauro femmina e sono diversi i richiami locali.
Approdata al disegno dopo avere lavorato in pubblicità, la lodigiana Prati che attualmente ricopre un incarico importante alla Fondazione Mattei all’Eni, non ha ridotto il proprio impegno nel coltivare il mondo colorato con le proprie Caran D’Ache. “Disegno – fa sapere – da quando mi ricordo di me. Non ho nessuna formazione accademica, non ho nemmeno un programma a dirla tutta. Sono timida e la mia è sempre stata una urgenza comunicativa. Parto da un foglio di carta, un mondo bianco e immacolato dove creo i miei mondi colorati con pastelli”. Si è data uno pseudomino impegnativo: Nemesi, riprendendolo dall’antica mitologia greca, dalla dea della giustizia che impartisce “a ciascuno il suo”, ma che nell’accezione comune – da Omero a Aristotele, da Erodono a Claudio a Plutarco fino ai nostri giorni – viene usato con significati e sfumature diverse. Non è comunque il suo significato o l’ etimologia a fermare l’attenzione, bensì i particolari di storie raccontati nei fogli alle pareti del Bizzò in via Cavour, e il linguaggio. Assai vicino a quello di una graphica che spazia nella gamma fantastica-meta narrativa-segnico pittorica, in cui l’immagine abbandonato il reale trascolora nel surreale o, viceversa, in virtuosismi fiabeschi da fumetto – in cui il disegno offre libertà vastissime al maneggiamento dei ricami, ai richiami scritti e verbali, basati sull’interazione dell’io narrante disperso nel disegno, nel segno, nel messaggio, nel colore, in un rapporto non scontato e variabile a seconda dei soggetti affrontati.
Il motivo ricorrente, più o meno sottinteso o esplicito, sul piano ideale è comunque l’intenzione, tale da avvicinare il linguaggio espressivo a una delle tante variabili della contemporaneità. Sino all’estremo di una figurazione fantastica (tutt’altro che disimpegnata), sia pure con una visione quasi allucinatoria, grottesca, capricciosa, ma decisamente (e in positivo), quasi giocosamente meta-poetica.
La mostra ospite da Bizzoni è una sorta di graphic short story. Di racconti brevi sviluppati attorno a una immagine centrale, che indagano il mistero della creatività, per esempio nelle oscure relazioni con la sfera onirica. La Prati conduce in un universo magico nella descrizione, che cattura e ammalia con il proprio ritmo, a volte in apparenza disordinato, in effetti incantatorio, che ha sempre al centro l’immagine femminile e l’occhio di Ra o di Horus, segnata da timbri diversi, di episodi e richiami minimi e, tuttavia, esemplari. I suoi pastelli sono un insieme ricco di trasposizioni, appunti, pause, dettagli resi con scrittura corsara, carichi di sincretismi e visioni che danno corpo al colore. La grafica risulta così allearsi alla fabula, con abilità formale e sensibilità di contenuti. Si offre come felice incontro con l’arte, con il libro, il ricorso a un tempo di fruizione libero, variabile, reversibile.

Aldo Caserini

Annunci

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: