Claudia Reccagni, tutti i colori del grigio


“”Il disegno è stato la mia principale passione fin da piccolissima, tutta la mia infanzia è stata accompagnata da flotte di fogli e foglietti pieni di disegni, diari illustrati, tentativi di pittura dal vero. Ho espresso sempre forte curiosità per la natura, gli animali e la figura umana, principalmente femminile”” “”Ho riscoperto il mio amore per il disegno di recente, rimettendoci una passione ancora più sentita. Mi reputo un’esploratrice, seguendo istinto e ispirazione cerco il mio percorso artistico””.
Così si regala la psicologa lodigiana Claudia Reccagni, artista figurativa, diplomata al Callisto Piazza, con frequenza discontinua, e alla fine interrotta, all’Accademia di Brera, della quale è in corso a Villavesco fino al 30 settembre una mostra personale, “Tutti i colori del grigio”, (via Solferino 2/a, Tavazzano con Villavesco), organizzata dal pittore Roberto Fenocchi all’interno del “Mese d’Artista”.
Quella della Reccagni è una mostra da vedere perché il disegno, la grafite, il pastello, il gessetto non sono solo materiali di esercitazione o pratica o studio, ma codificano una maniera artistica, la cui tecnica assume nei risultati una caratteristica precisa, provvista di peculiarità percettive e stilistiche.
In una quindicina di ritratti di composizione rigorosa, privi di ritrovati canonici, l’artista affida una gamma tonale percorsa da un gran numero di vibrazioni chiaroscurali che variano la percezione ottica, ma in particolare arricchiscono il suo disegno nitido, a tratti neoclassico, di sfumature e dettagli, luci e ombre.
Della Reccagni si parla poco o niente. Eppure dimostra non solo di possedere buona tecnica ma sensibilità, spostando l’attenzione dal contenuto del soggetto a un altro campo, dalla riproduzione o invenzione realistica alla valorizzazione del bianco e nero, che si credeva relegato al passato. Ha scelto di praticare un tipo di ritrattistica non per una facilità nell’uso della matita o del pastello o del gessetto, ma, immaginiamo, per sottrarre la propria arte ai molti conformismi correnti (non solo in provincia), ai tanti “mi piace” che il colore suggerisce all’occhio comune, o forse perché il grigio (il nero e il bianco) conferisce l’idea di intelligenza, di “materia grigia” faceva notare Mario Pozzati maestro della matita e carbone su carta..
In pittura il grigio ha uno status particolare, del quale si sa poco e si fa cenno pochissimo. Una ragione ci sarà anche, soprattutto c’è la concorrenza della fotografia. Ma a voler dare un’occhiata alla storia del mezzotinto, c’è qualcosa che va assolutamente recuperato. “E’ il colore più ricco da lavorare”, sostiene lo storico e antropologo Michel Pasteureau. E’ un colore che non inganna. Le sue sfumature si chiamano attenuazione, leggerezza, tonalità nuance. Attribuzioni che non hanno bisogno di spiegazioni. Appartengono alla sfumatura. Sono la sfumatura. Non hanno bisogno di essere citate. Mentre negli undici altri colori la sfumatura ha bisogno di essere indicata.
Il grigio nero rafforza la rappresentazione, nei ritratti aiuta a dichiararne i caratteri, la leggibilità, libera dal preconcetto che il disegno se non è tecnico è poco gradevole, interessante. La Reccagni è un’abile disegnatrice, non solo perché possiede tecnica, ma perché espressiva. Forse è un po’ monotematica (ritrae prevalentemente visi umani e animali). Il suo è un mondo privo di colori, ma eloquente, significativo. Che capta la luce in modo bicromatico. Senza dichiararlo, sembra andare contro le convenzioni che i sistemi colorati pongono per cambiare ciò che rappresentano. Il grigio e il nero dell’artista lodigiana non rappresentano simboli (come i sei colori di base). Le uniche variazioni che suggeriscono sono quelle dell’interpretazione e dalla poesia.

Nota pubblicata sul quotidiano Il Cittadino di Lodi

Annunci

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: