Prossima personale di Paolo Carlo Lunni


Oggi siamo tutti, chi più chi meno, fotografi o aspiranti fotografi: Fotoamatori digitali, analogici o altro, col desiderio di poter presto essere gratificati dai apprezzamenti e arricchire così il ragguaglio della nostra carriera (fotografica). Nell’era dei social network e dei selfie, degli smartphone tutti ci scopriamo fotografi. Una volta scattare e stampare una richiedeva tempo, si usava la macchina a pellicola solo in speciali occasioni. Oggi non più. Con le tecnologie moderne si scattano foto in tempo reale, “senza errori”. Paradossalmente, siamo meno capaci di vedere. Il visibile ha preso a significare qualcosa di differente ad acquistare un significato diverso, distinto dal messaggio; sia esso di un paesaggio, della natura, di un ritratto, di un nudo, di una posa, di una fattezza femminile, di un carattere, di un monumento, di un mestiere, di un fatto reale o di una forma artistica eccetera. A livello professionale, ci sono comunque fotografi che scattano digitale per scopi commerciali e su pellicola per progetti più personali, che scoprono (o riscoprono) le belle sorprese che la fotografia su pellicola ha da offrire. Se ne incontrano anche da noi, in locali che sono soliti a ravvivare le proprie pareti con immagini. Il Bizzò di via Cavour è uno di questi, un locale “storico”, di outsider, di personalità per lo più ignote, lontane dal sistema ufficiale, autori di disegni, grafiche, oli di piccolo formato, fotografie, più o meno “irregolari” ignorati dalla critica, esponenti di quell’ “arte espansa” che nel privato coltivano piccole cosmologie creative dal valore estetico.

A settembre, alla riapertura dopo le ferie, Raffaele Bizzoni ha già annunciato una personale di Paolo Carlo Lunni, lodigiano, nato nell’83, laureato, da sempre con la passione per la fotografia e conosciuto specialmente per i suoi ritratti femminili, scatti che hanno taglio diverso a seconda dell’occasione o della scelta – fashion, glamour, boudoir eccetera – dotato di un porfolio ricchissimo e vario, caricato su diversi siti (Instagram, Pinterest, Imagelistener, FotograFare), da equipaggiare reportage di ritrattistica femminile, moda, ambienti

La fotografia, dice Lunni, “è la mia passione”, naturalmente condivisa con altri interessi professionali (contabilità, consulenza) e con la sua disabilità fisica, che non nasconde. “Mi può vincolare a certi punti di vista con la macchina fotografica”. Tutto qui. “Se sto catturando il movimento e la grazia della danza, per esempio, o la natura”, ma non arretra, si forza “di garantire che la bellezza cruda del momento”, lasci passare la luce, si riveli.

Specialista dell’immagine femminile, attento alla resa visuale tecnica, Lunni è presente attualmente con quattordici lavori al bistrot dell’Ospedale Maggiore, dove la sua immaginazione straordinariamente feconda e la sua capacità di esplorare sono sacrificate, ignorate se non da pochi devoti. Lunni è un amante della bellezza che coglie con sicurezza e leggerezza poetica. “Nei miei soggetti – confessa – bellezza e audacia si connettono attraverso la poesia”. Lo confermerà a settembre alla Caffetteria Bizzò attraverso con una serie di scatti fatti per dimostrare le scelte altamente consapevoli dell’artista.

 

Annunci

One thought on “Prossima personale di Paolo Carlo Lunni

  1. Mauro Gambolo' ha detto:

    Bravo Artista!!!! Anche io faccio foto digitale molto particolari le hai mai viste,???!!!! Ciao Aldo

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: