Adolfo Canevara, figaro-pittore, “omaggia” Ugo Maffi in barbieria


maffi-2I contemporanei, con cui abbiamo a che fare ogni giorno nella civiltà dei consumi, sono sempre pronti a dirci che l’uomo è memoria e la memoria è storia, che l’amicizia è sentimento fondamentale nella vita sociale e componente importante della vita emotiva, e tante altre cose ancora. Ma una volta che un amico s’è congedato anche l’amicizia perde di ascendente e il ricordo di prestigio, si svaluta la consapevolezza e la conoscenza. Si finisce al “Bar dell’Assenza”, per usare una espressione di Vittorio Bodini, poeta del sud, amico di Gatto e conosciuto da Maffi. Quasi che un imperativo morale, o una abitudine logica, forzi a tanto.
Cinque anni fa (2012) si congedava Ugo Maffi. Ora è bello scoprire che c’è chi non ha fretta di perderne il ricordo. Anche se di “ricordi” il pittore lodigiano ne ha raccolti: a cominciare dalle due retrospettive firmate da Tino Gipponi alla Bipielle e al Conventino di Lodi Vecchio per finire con l’omaggio della Monsignor Quartieri sempre allo Spazio di via Lombardi, i “legni” presentati dalla “Cornice” di Mauro Gambolò all’Angelo e il saggio di Ambrogio Ferrari alla galleria Oldrado. L’omaggio che Adolfo Canevara, figaro-pittore della Marescalca gli dedica nel suo Salon di estetica a San Fereolo (condotto dai figli Walter e Gianluca) – locale noto per prestigio, clientela e tradizione che tra i clienti ha nomi importanti sia in campo politico, imprenditoriale, economico, giornalistico che artistico e sportivo – è un’altra cosa. Agli schizzinosi l’iniziativa potrà addirittura sembrare qualcosa di arbitrario, una esibizione fuori posto. Dimenticano, o non sanno, che Maffi è stato un frequentatore abituale della barbieria della Marescalca e ha contribuito mettendoci del suo (pittoricamente) a creare le insolite raffinate atmosfere che si incontrano entrando. Non solo, ma che tra Canevara e Maffi si sono sempre intrecciate convinzioni di pittura e sulle “settarietà” di casa, rivelandoli perfetti misuratori della forza del loro fantasticare. L’esperto Maffi non poteva pertanto non intrigare il dilettante Canevara. Avvicinandosi ai suoi modelli l’ex-maddalenino (altro punto di incontro oltre gli argini dell’Adda) ha prodotto una serie di soggetti “non-fedeli”, in cui non partecipa pienamente delle difficoltà, dell’esperienza, delle intuizioni e delle tecniche, ma di essi semplicemente coglie momenti, influenze e suggestioni. Apportando varianti o per difetto di tecnica o di materiale adoperato, Canevara si avvicina all’intimità di Maffi, in particolare nelle declinazione sul versante naturalistico. La serie dedicata all’ amico è un omaggio autentico, quanto originale è stato il “viaggio” di Maffi in pittura. Durante il quale la sua mano e la sua mente hanno creativamente attraversato esperienze di calligrafismo, di gestualità e materia, puntato sull’espressionismo simbolista, trovato congiunzioni letterarie a fughe esistenziali ed edonismi, lasciando alla fine una pittura mai convenzionale, configurata da un linguaggio non periferico. Gli “omaggi” esposti ne afferrano le trasparenze misteriose, la poesia. Naturalmente quello di Canevara è un mero garbato “poggiarsi” alla pittura di Maffi. Con la sua pittura ludica ne ri-attiva richiami evocativi, analogici, allusivi, scopre i simboli archiviati nell’immaginario. Offre “impressioni di lettura”, che altro non sono che tracce, pro memoria, indicazioni diverse, contrastanti, complementari capaci di far andare all’immagine originale di un’ arte piena di passione viscerale. E’ un gesto schietto, controllato e sincero, di un amico e ammiratore che non suona il trombone.

Adolfo Canevara: Omaggio a Ugo Maffi nel V anniversario del congedo – Salone estetico I Canevara, via della Marescalca n.5 (San Fereolo), Lodi , orari di apertura: martedì-sabato dalle ore 8 alle 18 – Durata non definita – Info tel. 0371.30656

Advertisements
Contrassegnato da tag , , ,

One thought on “Adolfo Canevara, figaro-pittore, “omaggia” Ugo Maffi in barbieria

  1. mauro renzo gambolò ha detto:

    Ciao Aldo,Auguri di un sereno anno nuovo
    Articolo interessante!

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: