“Un fotografo al mese”: Federico Zovadelli ad Acquanegra Cremonese


FEDERICO ZOVADELLI

FEDERICO ZOVADELLI

Dei fotografi oggi si dice di tutto e di più. Anche a sproposito. Ce ne sono di illustri, onorati, celebrati. Ce ne sono di strapagati. Appartengono a coloro che agiscono in nome di un principio o di una qualche avanguardia. Poi ci sono quelli che praticano per vocazione, fanno esercizio di libertà e aiutano a decodificare gli attimi di una realtà, che scattano e riflettono. Rivelano forme del linguaggio. Forme d’espressione. Forniscono vie d’accesso alla realtà. Hanno potere imbattibile nel determinare ciò che ricordiamo di un volto, di un evento, di una competizione, di un viaggio, di una condizione sociale, eccetera. La modernità è fatta di frammenti.
“Un fotografo al mese”, iniziativa che si svolge alla Biblioteca di Acquanegra per iniziativa dell’assessorato alla cultura, si muove su quest’ultimo giacimento. Mette insieme frammenti di realtà. Offre una forma di viaggio che amplia i momenti di conoscenza.
La proposta di Federico Zovadelli è appunto rivolta a far conoscere un professionista stimato e di solida fama. Non

Una foto di Zovadedlli

Una foto di Zovadedlli

una “scoperta”, nemmeno una celebrità. Ma un fotografo con molte note a suo credito da attirare l’attenzione della critica e del pubblico. La presentazione che l’artista fa di sé, riassume bene la sua personalità:”…viaggiatore per vocazione, curioso per natura, esterofilo per carattere, cestista per attitudine, compagno e padre per amore” In primo piano mette la passione per i viaggi. A inculcargliela i genitori, che l’hanno portato in giro a “curiosare”, a osservare il mondo “in ogni sfaccettatura”, alimentandone il gusto della scoperta. Combinata presto col piacere di riportare a casa ciò che vedeva e viveva da viaggiatore.
La decisione risolutiva una decina di anni fa: Zovadelli decide di “trasformare l’emozione in professione”. Lascia la geologia e si dedica interamente alla macchina fotografica. Inizia a comunicare per immagini. “Prende” soggetti nei modi diversi: attraverso il reportage, la ritrattistica, lo sport, soprattutto basket, altra passione della sua vita.
Oggi è fotografo a “La Provincia” e segue per l’agenzia Ciamillo-Castoria il campionato di serie A di basket, oltre ad essere il fotografo ufficiale del Ponchielli di Cremona. Pubblica i suoi servizi sul quotidiano locale e arricchisce le cronache di ‘Piu’, Gazzetta dello Sport, Tuttosport, Corriere dello Sport, il Giorno, Corriere della Sera, la Nazione, il Mattino di Napoli e di altre testate. Sue immagini sono note anche per apparire su ‘Venerdi’ di Repubblica, ‘Sette’ del Corriere della Sera, Sportweek, Gente, Oggi…Un curriculum insomma ricco, dotato di scatti consegnati da una tecnica moderna e aggiornata, che rivelano una concezione nitida, chiara e sensibile, di accentuata intensità per il valore simbolico, la trasfigurazione dei luoghi in atmosfere, l’abilità nell’afferrare momenti decisivi e particolari nello sport, esemplare nel mettere in luce valori plastici.

Federico ZovadelliComune di Acquanegra – Biblioteca comunale – Un fotografo al mese –Orari dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 13,00, sabato dalle 9,00 alle 12,00 – Dal 3 settembre. Al 29 settembre

 

 

Advertisements
Contrassegnato da tag , , , , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: