PAOLO PETRO’ in COLLEZIONE AGLI AMICI DELLA GRAFICA DI CASALE


PETRO' Paolo a CasalpusterlengoPaolo Petrò vive in Franciacorta, ha iniziato ad esporre pitture nei primi anni settanta, mentre negli ultimi anni si è dedicato all’ incisione calcografica, all’ acqueforte e al bulino. I suoi fogli sono già raccolti e archiviati dalla Bertarelli di Milano e dal Gabinetto delle Stampe di Bagnocavallo, e mostrati ai musei di Serra San Quirico nelle Marche e in quello di Ostiglia in provincia di Mantova. A novembre l’acquafortista bresciano ha tenuto una antologica a Palazzo Bertazzoli, sede della biblioteca civica di Bagnolo Mella. Non è un nome sconosciuto ai lodigiani che ricordano anzi la sua partecipazione nel settembre di tre anni fa alla XIV edizione di Carte d’Arte all’Angelo, insieme a Daniela Rosi, Giovanni Turrita e Stefano Gerardi. In quella occasione Petrò espose una serie di fogli dall’espressione essenziale, rigorosi nell’impaginato, affidati al dialogo-contrasto delle luci e delle ombre, decisamente tradizionali per sentire e scelta di soggetti: un microcosmo di fiori, vasetti, “cattedrali”, uccelliere, interni, piccoli paesaggi eccetera, depositario di una dimensione che sembrava escludere ogni sontuosità e portare l’occhio del visitatore sulle cose semplici e quotidiane. Ora gli Amici della Grafica di Casalpusterlengo, catturati dalla sua resa chiaroscurale, dal tratteggio sottile e morbido e dalla lontananza da ogni tentazione concettuale, lo hanPETRO' paoloa 1no prescelto per la prossima cartella ‘d’arte: una tiratura di 50 copie dedicate ai soci e una trentina destinate ai sodalizi della città.  Zaira Zuffetti, presentandolo ai lodigiani in occasione della mostra all’ex-chiesa dell’Angelo sottolineava il “senso quasi musicale” delle “studiatissime composizioni”, mettendo l’accento su un segno “estremamente versatile, ora fine, secco e scabro, ora denso e sbavato fino a diventare solo una macchia confusa di grigi pacati o drammatici, in paesaggi tonali di grande efficacia narrativa”.

A parte le diverse letture che possono esse offerte dell’arte di Paolo Petrò, la scelta degli Amici della Grafica, rivela attenzione con cui l’associazione di Casale traduce scelte d’indirizzo in grado di corrispondere agli orientamenti culturali e di gusto dei propri soci, avendo inoltre caro di tenere vivo l’interesse per un linguaggio che la libertà del sistema ha pressoché espulso, togliendogli l’iniziale di arte petro' AOLO 4maiuscola. Un’arte che Petrò ha scoperto dopo la pittura e che oggi porta avanti con espressione dirompente, nel senso che fa cogliere in essa non quella “precisione fiamminga”, che pochi altri “sanno racchiudere su una piccola superficie di carta”, a cui faceva cenno lo scrittore e storico dell’arte Domenico Montalto, ma quella autonoma vitalità tecnica, rispetto alla produzione pittorica, per cui il recupero dell’immagine altrove maltrattata non è solo da leggere come una inquietudine o un rimpianto ma l’ostinato desiderio “d’avvicinarsi al cuore delle cose/ calpestando la paura d’ogni paura”. L’acquaforte – notava Renato Bruscaglia – è l’unica nata tra le invenzioni espressive che ha le caratteristiche di sembrare semplice, come la scrittura, appunto, e complicata come l’assoluto”. Petrò la coglie in un punto – quello della memoria e della tradizione – che non può essere diverso da quello che è, puntando egli, da quel che si capisce, a stimolare il ritorno a una considerazione meno distratta e superficiale del fascino comunicativo che la materia grafica restituita dall’incavo del metallo, continua ad assolvere. Lo fa con approccio umile e consapevole, portando l’occhio sulle piccole cose predilette, in cui anche la natura o la materia di cui esse sono fatte (fogli, stoffe, vimini, metalli, ceramiche ecc.) contribuiscono al leit motif e ai tanti rimandi simbolici e interpretativi che si possono cogliere nelle sue stampe.

Aldo Caserini

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: