LA SATIRA TRA L’ADDA E IL PO


Immagine1“Matite d’Autore” non è solo una appetitosa pubblicazione a cui l’Editore Sommetti di Mantova ha dato vita parecchie stagioni fa, ma uno di quei lavori che si torna volentieri a rileggere  perché racchiude un patrimonio istruttivo di fatti e di conoscenze, territoriali e non.
Se il volume finisse oggi tra le mani di qualche nuovo lettore, il favorito potrebbe domandarsi perché siano insieme Giovannino Guareschi, Giuseppe Novello, Enrico Achilli e Gaetano Bonelli. Allora il fil rouge, il “filo rosso”, fu individuato nel “documentato rapporto” tra Guareschi ed alcuni personaggi di “casa nostra” e nella mostra all’ex-San Cristoforo. Oggi, la risposta sarebbe un’altra: la comune pratica del disegno umoristico, la satira intesa come energia psicologica, intellettuale e morale.
Sono numerosissimi i libri apparsi su Giovannino Guareschi dalla sua morte. Tra gli ultimi: la biografia dello scrittore di Guido Conti, quello sul suo passaggio da narratore a narratore-umorista di Giorgio Casamatta e Guido Conti, la guida a “Mondo piccolo” di Mario Bussoni e se ne potrebbero citare tanti altri. Analogamente quelli dedicati a Giuseppe Novello: “L’umorismo nell’Arte” di Amedeo Anelli (in Kamen’),” Cartoline lametta” di Alberto Cavallari, “Tutto dal vero” di Luigi Santucci, senza dimenticare “La guerra è bella ma scomoda”, opera di eccezionale equilibrio tra scrittura e disegno, ripubblicata recentemente da Il Mulino. Soffre un po’ Bonelli che, a parte il prezioso contributo critico di Tino Gipponi sulla sua attività di pittore editata una quindici anni fa, non ha sino ad oggi  incontrato l’attenzione e i favori dell’editoria. In tale vastità e varietà di contributi “Matite d’Autore“  mantiene la sua attualità; è una raccolta dalla affiora attraverso le vignette la natura paradossale, contraddittoria ed enigmatica del vivere e del momento storico. Gli scritti di Tino Gipponi, Enrico Savoia, Flavio Bravin, Davide Piacenti, Francesco Ribaldi, Silvano Bescapé, Valerio Sometti e Gianfranco Pastormerlo, non solo danno sostanza al libro, ma rivelano quel che fa da architrave alla satira: dall’ironia pacata, allo scherno, al sarcasmo, all’invettiva.
Umorismo, caricatura, dileggio, sarcasmo, satira pescano tutti dallo stesso pozzo. I bersagli possono essere raffigurati con arte, finezzaSATIRA tra Adda e Po e gusto, oppure schizzati: in modo più o meno bonario o indulgente, com’è caratteristica del borghese Novello; o più pungentemente concentrato come nelle vignette di Guareschi; o nelle caricature realizzate da Arturo Coppola e dedicate a una sfilata di moda; o con verve spiritosa e disarcionante nelle collaborazioni di Tano Bonelli con Enrico Achilli. All’interno il modello di umorismo cambia: la caricatura punta ad accentuare atteggiamenti o tratti ridicoli della persona, la satira a mettere in risalto costumi e atteggiamenti comuni agli uomini o tipici di una categoria o di un individuo.  Guareschi, Novello, Bonelli e lo stesso Kilu (estensore delle sole didascalie) pur risultando magnificamente faziosi le praticarono a scavalco della metà del secolo scorso con civiltà, Oggi l’ars ridendi è tutt’altra. Il vignettista non si accontenta più di far sorridere i salotti borghesi come faceva Novello, né di affidarsi alle rusticità vernacolari come piaceva a Bonelli, tanto meno alla comicità sprizzata con mirabili schizzi da Guareschi. Chi fa satira punta ad affondare il coltello nella attualità, nella cronaca,  nei problemi, nella polemica; a creare contrasti, a partecipare alle diatribe (spesso ideologiche). Cambiati i modelli culturali, è naturalmente cambiata anche la satira.

 

Annunci

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: