I ritratti di Tindaro Calia in Catalogna


 

Calia-TindaroDi indole mediterranea, ma nato nell’hinterland milanese, Tindaro Calia è da una quarantina d’anni sulla scena artistica come pittore figurativo. Dedito all’immagine, ma con un suo personale e ben chiaro terreno espressivo, si è imposto all’attenzione per la speciale attenzione da lui dedicata riservata al ritratto.
Insegnante di discipline pittoriche al Liceo artistico di Lodi l’artista sudmilanese ha inaugurato sabato una personale di recenti lavori a Castell-Platiz d’Aro, località della Girona nella Catalogna.  Come è ben noto, è al ritratto che Calia riserva la sua dedizione. I lodigiani ricorderanno appunto la sua mostra all’ex-chiesa di San Cristoforo, dedicata all’adolescenza, e quella più recente alla Galleria La Cornice in corso Adda a Lodi. Il ritratto, in particolare il ritratto di adolescenti ( la serie spagnola è dedicata a Michelle) è tema ricorrente della sua indagine artistica. Anche in questa mostra catalana, dunque, egli celebra tutte le possibili espressioni in cui si cadenza la vita dei giovani: stili, azioni, gesti, progetti, sogni, passioni, incertezze, modelli, contegni…Scelta non facile, più di quanto non possa sembrare. Non s’intende per le opzioni di pittura, ma per gli orientamenti di trattabilità dell’adolescenza. Non a caso sono assai rari i riscontri che gli artisti contemporanei offrono.
In Calia la scelta non sorprende, perché è stata sempre una sua passione tematica soffermarsi sulla potenza espressiva dei volti, delleCaliaT%20(9) mani e dei corpi giovanili, sin dalla prima scelta realista. Quella che presenta in Girona non è pertanto un ampliamento o aggiornamento della soggettistica in senso post-impressionista. La figura umana – giovane, longeva, matura – ha sempre fatto parte delle rimeditate formule del pittore. Dedicandosi alla figura dell’adolescente come persona in una fase di transizione problematica Calia  fa prevalere timbri e accensioni cromatiche che arrivano, in alcuni lavori, quasi a comprimere la forza dell’immagine.
Forse, il tema dell’adolescenza per questa mostra a Castell-Platiz , al castello dei Benedormiens, è stato suggerito dall’esigenza di far conoscere un filo conduttore della sua vasta produzione, e far ritrovare dietro i volti  seduzioni, rigidità,  devianze, sogni e comunicazione impossibile. Gli adolescenti raffigurati potrebbero pesino non esistere;  ed esistere invece gli adolescenti-in-rapporto-agli-adulti. Dove il rapporto non significa “confronto di posizioni”, ma aspirazione a capire ciò che invoca la trasformazione della vita. I suoi soggetti, resi sempre con tratti espressivi classici, che richiamano, per altri aspetti, l’attenzione su particolari “letterari”: gioie, malinconie, fantasie, tumulti, sfide, rassegnazioni.Praticando da decenni una pittura di immagine, anche in questa uscita internazionale, è ovvio che il pittore offra un compendio formale di una stagione della vita, solitamente affidata alle spiegazioni degli psicologi e degli educatori. Naturalmente senza mettersi al posto loro.

Tindaro Calia : Mostra di Pintura – Castell de Benedormiens-Girona, Spagna -fino al 29 de novembre 2015- info:+34 972 81 86 09

 

 

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: