ERIDANO BAZZARELLI (1921-2013), UN MILANESE CONTAMINATO DALLA SLAVISTICA


KAMEN’ / n. 47, giugno 2015

Eridano-Bazzarelli-1024x902

Mettiamola così: la poetessa e germanista Anna Maria Carpi nel 2004 dedicava in una sua raccolta da Scheiwiller (Compagni corpi) un omaggio al suo maestro Eridano Bazzarelli, “milanese e padano”, poeta “senza età”, una affettuosa composizione; due anni dopo Kamen’, in occasione del suo ottantacinquesimo compleanno pubblicava di suo un profilo del grande critico e poeta simbolista  russo Annenskij e un gruppo di poesie tradotte. Da allora, fino alla morte, intervenuta due anni fa, si sono fatti rari i riscontri del celebre glottologo, anche se le sue traduzioni dei grandi russi per Mursia, Mondadori, Rizzoli e i suoi saggi hanno continuato ad offrire comprensione delle molteplici cariche semantiche della lingua russa e a far cogliere i vari livelli di significato. Kamen’ gli riserva ora ( n.47 giugno 2015) una sezione del numero in uscita. Una bella spolverata, avrebbe detto Beppo Pontiggia, che aiuterà ( ce lo auguriamo) a sottrarre la lezione di questo maestro dai rischi del dimenticatoio.
Il nome di  Bazzarelli critico e storico della letteratura russa non è di quelli che si incontrano frequentemente nelle citazione o a pié di pagina, nelle note bibliografiche o in articoli di letteratura. Eppure negli anni Cinquanta e Sessanta lo studioso milanese ha tradotto e curato gran parte dei classici russi in Italia.
Di formazione glottologica e linguistica è stato ordinario di Lingua e Letteratura russa all’Università degli Studi di Milano. Ha dedicato i suoi interessi con particolare fervore alle poesie di Tjutcev, Blok, Anneskij, Esenin, Bulgakov, Cvetaeva e ai grandi della letteratura russa antica, Tolstoj, Cechov, Gogol’, Puskin, Leonov, Belyi, Tendrjakov . Senza contare gli articoli e i contributi di slavistica generale, di storia della lingua russa, di “europeistica”, con particolare riguardo alla famiglia slava. Nel 1999 gli venne conferita la laurea Honoris Causa in scienze filologiche da parte dell’Accademia di Mosca.
Ora, a due anni dalla morte, avvenuta nell’aprile del 2013,  la rivista di poesia e filosofia diretta da Amedeo Anelli lo recupera all’attenzione come slavista, traduttore e critico dedicandogli una delle due sezioni , quella dedicata alla teoria e critica della letteratura.
I testi e le traduzioni di Bazzarelli arricchiscono e ampliano l’attenzione che da sempre Kamen’ dedica alla letteratura, alla poesia e all’estetica degli autori slavi della famiglia europea. Di lui la rivista pubblica una “Nota sul paragone” e una serie di osservazioni “Sulla metafora e sui simboli in Blok”, e inoltre un approfondimento sul tema-azione “stato di costrizione”/”liberazione”/“ stato di libertà presente su molti piani e molte opere di Bulgakov, in particolare come momento esistenziale ed estetico in Maestro e Margherita. Segue una nota critica sulla montenegrina Lidija Vukcevic in cui coglie il mistero della sua poesia nel contrasto/incontro fra la complessità dello stile e la spontaneità del canto;  la presentazione scritta a un libro del petrarchista Giovanni Melodia dedicato agli italiani nel lager di Dachau; le traduzioni di alcune poesie di Blok e della Vukcevic.
L’insieme mette in risalto la ricca e febbrile attività di Bazzarelli uomo di lettere, nella continuità di un rapporto di studio con la lingua slava, in cui si può avvertire anche un modo di sentire lo sviluppo della glottologia. La sua è stata una immersione pressoché totale nella letteratura e nella poesia russa, quasi una identificazione di sé stesso, legata a una metodica capacità di osservazione critica, senza disponibilità per le disinvolte interpretazioni delle costruzioni, che ancor oggi abbondano.

 

Advertisements
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: