GIROLAMO BATTISTA TREGAMBE (1937-2015) AL MUSEO DELLA STAMPA DI LODI


TREGAMBE 2 images

Il Museo della Stampa e della Stampa d’Arte Andrea Schiavi rende omaggio sabato 30 maggio, attraverso una selezionata serie di stampe a uno dei maggiori artisti del segno grafico e della stampa originale d’arte del nostro tempo, a quel Girolamo Battista Tregambe che i lodigiani hanno potuto conoscere grazie alle iniziative di Tino Gipponi e di “Oltre il Ponte” e poi di Carte d’Arte. Intelletto di caratura umanistica, Tregambe era nato a Botticino Mattina nel bresciato nel 1937, ed è morto la mattina di Pasqua a 78 anni, Aveva iniziato a incidere nel 1981. A scoprire le sue campagne coperte di brina e prosciugate dal freddo era stato tra i primissimi Gipponi.
Tregambe conosceva la materia grafica, le incognite del mestiere di calcografo e insieme l’inquietudine di rinverdire la sua poesia. “L’incisione diceva ha le caratteristiche di sembrare semplice, ma è complicata come l’assoluto. Deve essere colta nella sua lentezza, non è esattamente programmabile.”
Per questo la lettura dei suoi fogli richiede tempo per entrare nella metamorfosi pigra e tuttavia fatale di un’arte che non è solo tecnica del segno, ma contesto figurativo articolato che esalta la forma; gli stessi minuscoli segmenti o spunti collocati con regolarità all’interno degli spazi bianchi, esibiti per più sottili morbidezze di sfumato sono tutti e sempre il risultato di una lucida premeditazione, più che istintiva mentale, ricca di risorse interpretative. Compreso il fatto di non includere figure che potevano determinare una seppur minima proporzione con il mondo della natura.
Tregambe è stato un incisore dal segno composto e di certosina ricerca del particolare, autore di esecuzioni di ottimo livello, di gradevolezza figurativa ma non solo tale. La ricchezza delle trasfigurazioni, la poesia affiorante dai suoi percorsi di luce, l’’intrico libero e insieme rigoroso delle linee sulla matrice, trasformano i suoi fogli in una “traduzione” di emozioni, di stati d’animo e poesia. L’argentea luminosità delle sua incisioni sono concepite e graficamente articolate in modo che le ampie visioni vivano col taglio lieve, trasparente, discreto e, però determinato a inseguire e a comunicare le rarefazioni luminose della terra, della sua terra.

Girolamo Tregambe inaugurazione: sabato 30 maggio ore 17 ;orari: lunedì chiuso; dal martedì al venerdì, dalle 9 alle 12; sabato e festivi, dalle 16 alle 18.Museo della stampa e stampa d’arte Andrea Schiavi via della Costa, 4 – 26900 Lodi -tel. 0371.56011 – www.museostampa.org Fino al 28 giugno

 

Advertisements
Contrassegnato da tag , , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: