40° DEL CENTRO DELL’INCISIONE DI MILANO


 40-anni-e-oltre

 Compie quaranta anni il Centro dell’ Incisione Alzaia Naviglio Grande sorto nel 1975 a Milano. Lo ricorda una mostra inaugurata in questi giorni di quaranta incisori, a testimonianza della sua vitalità e volontà di andare avanti. Quarant’anni di mostre – forse trecento personali in tutto (neppure Gabriella Cesarico ne tiene più il conto), senza contare le collettive, almeno un centinaio. In locandina l’attivissima Cesarico ha voluto quaranta incisori, molti dei quali dieci anni fa festeggiarono il trentennale e un buon numero quelli che venti anni il ventennale di questo centro la cui storia è più un racconto poetico, un luogo che custodisce esperienze, ricordi di amicizia e di fedeltà.
Tra i quaranta espositori della mostra celebrativa solo due i lodigiani, gli impareggiabili Teodoro Cotugno e Flavia Belò, due inimitabili acquafortisti che già l’anno scorso al Centro avevano rinverdito il successo di calcografi facendosi apprezzare per le convinzioni e le qualità grafiche che oggi confermano in rassegna. Parecchi sono però coloro che in questi anni si sono fatti apprezzare nel Sudmilano e nel Lodigiano grazie anche all’ attività meritoria degli Amici della Grafica di Casalpusterlengo, dell’Associazione Mons. Quartieri, dell’Associazione Oltre il Ponte e alle iniziative espositive di Cascina Roma a San Donato Milanese e Semina Verbi a Casalpusterlengo: Pietro Diana, Angela Colombo, Togo, Girolamo Tregambe, Eva Aulmann. Michele Cannaò, Gioxe De Micheli, Gino Gini, Fernanda Fedi, Calisto Gritti, Giancarlo Pozzi, Roberto Rampinelli Gigi Petroli, Agostino Zaliani, Umberto Faini…
Dai loro fogli risulta una sicura professionalità che li distingue anche tra di loro in modo specifico, per le diverse caratteristiche di segno e di tecnica; l’impegno del mestiere e la naturalezza degli approcci oltre che per i contenuti e i luoghi raffigurati, a conferma, se proprio se ne avvertisse il bisogno, della resistente congruenza del figurativo con la pratica incisoria. Anche se però – e questo la mostra celebrativa si fa carico di evidenziarlo senza esprimere preferenze e graduatorie – non mancano autori di figurazioni surreali, libere, alcune dai tratti onirici, altre favolose, grottesche, allegoriche come quelle Anny Ferraio, Tomasi, Italia, Colombo, Trolese, Diana e autori al passo con i nuovi linguaggi espressivi come Gino Gini e Fernanda Fedi.
Un figurativo variegato dunque, che al Centro dell’Incisione ha sempre trovato nei quarant’anni di attività, il solco di una scelta culturale ed estetica, espressa con fedeltà e perizia dai maestri e dai giovani artisti.

Centro dell’Incisione Milano – 40 anni e oltre – 40 artisti in mostra – Alzaia Naviglio Grande 66, Milano – info 02.58112621 – Fino al 25 ottobre 2015 – Orari: da martedì a sabato dalle 16 alle 19 e durante tutte le manifestazioni sul Naviglio Grande dalle 9 alle 19.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

One thought on “40° DEL CENTRO DELL’INCISIONE DI MILANO

  1. teodoro.cotugno@libero.it ha detto:

    Ciao Aldo, ottimo articolo. Fammi sapere quando uscirà sul Cittadino. Provvederò a farlo avere anche a Gabriella. Un abbraccio a te e Fausta.

    Rino

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: