PAOLA MORI, PAESAGGI E ARCHITETTURE TRA FANTASIA E REALTA’


PAOLA MORI

PAOLA MORI
“Teiera”, acrilico

Il bello del fantastico è che il fantastico non esiste, tutto è reale”, diceva André Breton. Vale per Paola Mori, architetto progettista lodigiano che dopo essersi cimentata nelle illustrazioni del Barone rampante di Calvino, si propone come pittrice del fantastico allo “Studio artistico di via Matteotti 8 a Paullo, dove da sabato esporrà una serie di lavori ( acrilici, matite e acquerelli) in cui i “richiami” architettonici reali si mescolano a una pittura decisamente comunicativa, con forte prevalenza dell’immagine fantastica.
Quella dell’esordiente Mori non è una pittura di luci e ombre, ma di illuminazione diffusa affidata alle caratteristiche dei pigmenti acrilici, utilizzati con tecnica moderna e accenti di musicalità. Non è l’atmosfera (gli effetti prospettici, i rilievi chiaroscurali, le intensità cromatiche o gli attenuamenti dei colori) a creare emozioni, ma il bilanciamento delle forme e dei colori in un sistema che rivela la personale inclinazione verso le impronte lasciate dall’arte contemporanea. Tiene insieme alla perfezione l’illustrazione, un po’ di pop, di linearità progettuale, di design e art street.

PAOLA MORI Genoa, il Matitone acrilico

PAOLA MORI
Genoa, il Matitone
acrilico

Combinandosi in modo stretto, colore e disegno mostrano nei lavori della Mori una particolare forza, che rende la composizione descrittivamente vivace, ricca di elementi formali e di approfondimenti, a volte anche decorativi, fisicamente illustrativi, sempre di sicuro equilibrio visivo.
I sui fogli rivelano un concentrato di sensibilità e di architetture ( Assisi, Padova, Gubbio, Normandia, Sicilia, Genova, Stromboli, Heaven ecc.) che l’artista ricompone con sicurezza dopo averle scomposte, rivelando un metodo geometrico che permette una informazione visiva varia e dinamica.
In questa pittura c’è gusto, armonia, proporzione, eleganza, una ricettività agli orientamenti artistici del nostro tempo e un bagaglio di contenuti visivi personali che hanno continuità di linea e coerenza formale Cosa l’ha spinta, gli chiediamo, ad affrontare la pittura? “La passione per il disegno e la pittura. Nati per me nell’infanzia, tra i colori dei dipinti di mio padre, le fiabe e i libri di mia madre. La pittura, l’immaginazione e la fantasia sono legate ai miei primi ricordi. Disegno e dipingo perchè ne ho bisogno, per sognare, per raccontare qualcosa di me, per trasformare quello che vedo, immergendolo nel mio mondo.

PAOLA MORI Villa Palladiana Acrilico

PAOLA MORI
Villa Palladiana
Acrilico


Perché il titolo “Paesaggi e architetture tra fantasia e realtà”? “ Ho scelto questo titolo perchè sono sempre partita da un luogo o da un oggetto reale (luoghi che ho visitato nei viaggi per l’Italia e l’Europa e oggetti noti di design) per trasfigurarlo attraverso la mia fantasia. I miei dipinti e disegni semplificano la realtà; contemporaneamente io tento di amplificarla creando un’atmosfera irreale, immergendo la realtà in un mondo fantastico”.
In breve, la pittura della Mori non si annuncia come il solito prodotto.

Paola Mori – Paesaggi e architetture tra fantasia e realtà – Spazio aritico, via Matteotti, 8 – Paullo – Inaug. Sabato 23 maggio ore18 – Dal 23 al 30 maggio – Orari: dalle 16 alle 19 , sabato e domenica dalle 10 alle 12,30. Una selezione delle opere verrà successivamente presentata alla Caffettera dell’Albarola, via Martiri del Lavoro 11, Lodi (info 0371.4317059

Advertisements
Contrassegnato da tag , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: