HENRY CARTIER-BRESSON, LA GUERRA CONTRO L’ATTIMO


HENRY CARTIER-BRESSON "Eunuco della Corte imperiale"

HENRY CARTIER-BRESSON
“Eunuco della Corte imperiale”

Cartier-Bresson (1908-2004) – dal prossimo 24 aprile al castello di Vigevano con “Immagini e parole” – dimostra (se mai ce ne fosse bisogno) la grandezza dell’immagine fotografica e della sua creatività di artista destinato ad accompagnare, chissà per quanto ancora, l’esplorazione del suo linguaggio comunicativo. L’iniziativa, già presentata a Roma in occasione del decimo anniversario della morte del francese, viene riproposta dal Comune di Vigevano nell’ambito del progetto Vigevano verso Expo 205, e affidata, per gli aspetti organizzativi, a “Magnum Photo” e alla “Fondation Cartier-Bresson”. In mostra andranno complessivamente una quarantina di immagini (esattamente 44) accompagnate da commenti di scrittori, intellettuali, critici e fotografi, attuali e non.
Di Cartier-Bresson si è detto e scritto parecchio, soprattutto in occasione di mostre che ne hanno scandagliato la complessità della figura, alla ricerca di possibili “verità”. Non si enfatizza pertanto sostenendo che rappresenta una vera e propria leggenda, in grado di sorprendere sempre con qualcosa di nuovo.
I suoi paesaggi, racconti e ritratti, rivelano una sensibilità unica, la stessa che gli consentiva di trovarsi al momento giusto al punto giusto e di scattare il click con cui ha strappato alla fugacità frammenti straordinari di realtà, da offrire spunti ad altri artisti ( pittori, scenografi, registi, decoratori, mixatori) per strutturarli e riproporli.
Non è solo “l’attimo” – mirabilmente teorizzato -, ma anche “il silenzio” a distinguerlo. Oggi la fotografia di Cartier-Bresson è talmente radicata e intrecciata con la nostra conoscenza e il modo d’ essere, che non ci rendiamo conto di quante “tracce” siano diffuse nel percorso misterioso dell’animo e della poesia dei contemporanei. Lo riveleranno a Vigevano Kundera, Balthus, Cioran, Gombrich, Jarmusch, Sciascia, Steinberg, Miller, Aulenti, Baricco ecc., nei tanti contributi di accompagnamento, con cui l’esperienza e il pensiero del Maestro risulterà scandagliata a tutto campo: dal punto di vista della tecnica, dell’indagine psicologica, umana ed estetica. Fornendo una caleidoscopica stratificazione della personalità.
Dalle opere esposte alla Scuderia del Castello Sforzesco, non potrà che venire una conferma della concezione dell’artista, fondata sull’assunto che la fotografia è in grado di riprodurre fedelmente la realtà e che in essa si nasconde la possibilità della verità purché si sappia cogliere l’attimo “decisivo”. posizionando “sulla stessa linea di mira la testa, l’occhio e il cuore”. Quasi un pleonasmo dopo l’avvento delle nuove tecnologie. Ma che mantiene intatto il suo successo.

,

II Scuderia Castello Sforzesco Vigevano – Dal 24 aprile al 5 luglio 2015 Orari: da Martedì a Venerdì 10.30/12.30 – 14.00/ 17.30; Sabato e Domenica e Festivi 11.00 /18.00- Ingresso: intero € 8,00 – Ridotto € 5,00,Scuole € 3,00 Info: www.vigevanoversoexpo2015.com; www.comune.vigevano.pv.it

 

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: