I VIGNETTISTI DEL PREMIO NOVELLO AL CESARIS DI CASALPUSTERLENGO


FAST NO FOOD -Premio NovelloUltimi giorni per scoprire all’I.I.S. “Cesaris” di Casalpusterlengo ( via Cadorna, dal lun. al ven. dalle ore 8,00 alle 17, 30; sab. dalle 8,00 alle 14,00, fest, escluse) la selezione di vignette della VIIa Edizione del Premio di Disegno Umoristico e Satira di Costume Giuseppe Novello, incentrata sul tema “Expo 2015”. L’ offerta del Cesaris è una tappa del tour che accompagna l’edizione 2014 fino alla prossima manifestazione nel 2016 e rientra nel ciclo “per le Arti Visive” curato da Amedeo Anelli, L’esposizione chiuderà definitivamente i battenti il prossimo 7 marzo .
Con Vitruvian Man del russo Maksim Smagin, Food Iniquity dell’olandese Eric Van Der Wal e di Food del turco Demirci Hicabi, vincitori dell’ edizione il fruitore può ragguagliarsi e aggiornarsi non solo sul livello raggiunto dal premio ma sulle qualità complessive e personali di centinaia di artisti della matita.
Al Novello 2014 non si sono visti i Forattini, gli Altan, i Vauro, i Gianelli, i Vincino né gli “irresponsabili” di “Charlie Hebdo”, ma all’iniziativa non ha fatto difetto l’umorismo, la satira (più garbata che pungente), il virtuosismo.  Ora l’esposizione (già presentata a San Donato Milanese e a Tavazzano ), grazie alle matite di 55 Paesi fornisce nuovamente idea delle distinzioni del fare umorismo nel mondo: sprezzante, bonario, indulgente, velenoso, borghese, ideologico, villereccio, eccetera.
La mostra casalese può però anche sollevare il dubbio di essere “fuori tempo” , Nel senso che da quando il bando sul tema “Expo 2915” è stato lanciato ad oggi molte cose sono cambiate. Quando è stato scelto come tema del Novello, Expo 2015 al massimo poteva suggerire qualche risolino o poco più. Le mostre seguite certificano più un attestarsi del Novello sul costume, i comportamenti, gli interessi, le contraddizioni e le abitudini, Raramente gli autori scendono nell’arena delle analisi, della società, delle cose,. Tanto meno nelle rappresentazioni degli interessi che costrinsero a nominare un Commissario Anticorruzione. Questo si capisce, perché il tema “Expo” è stato divulgato prima che Milano si rivelasse quell’ arena di scandali e di infiltrazioni mafiose che tutti hanno appreso dai giornali. Le opere partecipanti non conducono battaglie, se non quelle proprie legate al progetto espositivo – suggerite da nutrizione e cibo, sostenibilità, cooperazione, biodiversità ecc. -; non si impigliano con le aberrazioni venute a galla. Ineluttabile risultino su una linea di borghese civismo. La mostra riesce comunque ad essere pungente, sarcastica, in qualche caso sprezzante, ma solo verso ambienti, abitudini, consuetudini. Offre un riquadro espressivo, in cui l’umorismo si risolve in una vignetta che lascia intendere una battute breve e fulminante, distante dall’immagine con cui oggi l’evento può essere nella considerazione di parte dell’opinione pubblica.

Per ulteriori informazioni sul Premio e sulle vignette: http://www.premionovello.it

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: