MARGHERITA ARGENTIERO: NON STORIE MA MONDI


ARGENTIERO M ComposizioneMargherita Argentiero si è fatta conoscere con le mostre al Cesaris di Casalpusterlengo e al Viaggiatore di Sant’Angelo Lodigiano, all’interno di Semina Verbi e di “Sirink” a Casale e a Lodi e recentemente al Calicantus Bistrot ecc.
Sabato cercherà di catturare l’interesse dei cremaschi alle proprie peculiarità artistiche inaugurando una propria personale alla Pro Loco di Crema.
Allo Spazio di piazza Duomo presenterà ubna serie di lavori ottenuti attraverso il “montaggio” di elementi extraartistici. La sua arte è infatti essenzialmente il risultato di una condotta sul terreno operativo: sulla concomitanza cioè del “pezzo” a disposizione e la sua integrazione formale con un altro pezzo disponibile, da creare in una sorta di interscambio tecnico, visuale e comunicazionale.
In forza proprio dei procedimenti – in cui frequentemente convivono sottrazione e addizione, imprevedibilità e accostamento, l’Argentiero realizza lavori in cui si alternano l’ ambiguità figurale e le forme geometriche, la narrazione e le astrazioni. Praticamente, in questa sorta di collage, essa concretizza la manualità e l’esalta come essenza del fare.
Dal suo esordio, l’artista si è fatta apprezzare per l’eleganza dei risultati, la coerenza interna, il rigore e la sobrietà delle immagini. Da sabato 4 fino al 22 di ottobre offrirà al pubblico cremasco una verifica delle varianti introdotte nel linguaggio. L’ Argentiero da ad esso spessore attraverso una varietà di elementi: frammenti, tagli, residui, corpi di stoffe, carte, oggetti. Non si limita però alle sole montature o integrazioni o allineamento di spessori e diametri, ma concepisce, immagina, inventa. Non parte da concetti, ma da intuizioni formali. La guidano scelte di gusto e composizione.
A seconda dei materiali usati, nella sua produzione si possono individuare diversi filoni: quello che si richiama alle avanguardie poveriste, alle avanguardie materiche, alle fisionomie astratte, al polimaterismo; quello, infine, più enigmatico e caratteristico della estrosità, della casualità e della circostanza.
ARGENTIERO M Testata per lettoL’arte dell’Argentiero può d’emblée richiamare un’arte concettuale. I suoi polimaterici non la escludono. Hanno però un gusto che è figlio di un rapporto manuale, di identità artigiana. Le composizioni ricche di forme e colore non presentano nulla di ermetico, e neppure di inedito. Hanno l’ autenticità del piacere, dell’approccio, dell’assemblaggio, del coagulo. Il messaggio è in parte nella mano, abilissima nel sviluppare morbide antitesi di forme, colori e materiali, e nell’impianto, che va oltre il puro visibilismo e il materismo di consolidata esperienza

  • Margherita Argentiero, Opere – Pro Loco Crema, piazza Duomo 22 Dal 4 ottobre al 22 ottobre – Orari Orari festivi e feriali 10,00 – 12,00; 15,00 – 18,00 -Vernissage sabato 4.10 alle ore 16,00 a c. di Mario Quadraroli – Info: MARGHERITA ARGENTIERO http://www.margherita-argentiero.it
Annunci
Contrassegnato da tag , , , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: