KAMEN’, Omaggio a Peppo Pontiggia e alla filosofia dell’espressione


GIUSEPPE PONTIGGIA

GIUSEPPE PONTIGGIA

Giuseppe Pontiggia, Premio Nietzsche 2012, è stato uno dei maggiori letterati del nostro tempo. Non è stato solo romanziere di piacevole intelligenza e di stile innovativo, ma poeta, sia pure per poco, ricco d’emozioni, critico e filologo rigoroso, attentissimo alla parola, saggista appassionato, incantevole intrattenitore di dettagli, bibliofilo e intellettuale dotato di immaginazione vibratile, e, all’occasione, affabile collaboratore di Kamen’, rivista di poesia e filosofia, lodigiana solo perché lodigiano è il suo fondatore Amedeo Anelli, in realtà una pubblicazione di estensione e d’interesse europeo.
Con queste premesse non sorprende che nel suo ultimo numero (il 45, in distribuzione questo mese) la rivista, prenda pretesto dall’ottantesimo anniversario della sua nascita, per dedicargli una delle sezioni monografiche, quella di poesia, affidata per l’occasione a Daniela Marcheschi curatrice del meridiano Mondadori delle Opere di Pontiggia, che ebbe con lo scrittore comasco anni di scambi di idee e di verifiche da tranquillamente scavare nelle ragioni della sua energia vitale e della sua analitica visione del mondo. E, “andando alla base della sua visione della parola” […] “contribuire ad illuminare alcuni aspetti della formazione poetica del suo gusto e della sua cultura, non solo di autore, ma anche di narratore e critico, fra i maggiori del Novecento”.
Nelle pagine a lui dedicate, Kamen’ pubblica il testo della cantata per coro e strumenti di Fabio Vacchi Sacer Sanctus, commissionata dal Teatro alla Scala di Milano (eseguita in occasione della Pasqua del 1997) e, dagli Atti del Simposio di Studi sul poeta Leonardo Sinisgalli recupera l’ introduzione “L’ultimo Sinisgalli” insieme alla prefazione scritta per ‘Infinitesimi dello stesso. La sezione è completata da un saggio della Marcheschi ricco di dettagli con cui affronta le ragioni critiche delle scelte dello scrittore, e spiega “quel tipico lavoro sulla parola, a cui Pontiggia ci ha abituato”.
Nell’intervento viene, tra l’altro, messo in evidenza il rapporto con Elio Vittorini, nonché altri aspetti, tra cui quello della collaborazione con Luciano Anceschi e il Verri, e sono riproposti i versi Per la morte di E.
L’analisi della studiosa dà evidenza alle relazioni “transtestuali” possibili. A “toni e spie lessicali” come quelle derivate dalla lettura di William Carlos William. Uno scavare che permette di cogliere “in quale laboratorio di esperienze formali” L’Arte della fuga” di Pontiggia è maturata, con anticipo sugli svolgimenti sia di Montale che di autori coevi.
Se i testi raccolti e i contributi critici sono in grado di precisare sinteticamente alcuni aspetti dello scrittore, le note cronologiche e critiche che seguono la sua biografia passo a passo sono una documentazione preziosa e insieme un racconto appassionato da spiccarne l’identità culturale e spirituale. E, nella loro dialettica, confermano la misura precisa della ricerca critica condotta.
Pontiggia è stato uno dei più importanti scrittori europei. Ricordava Amedeo Anelli nel suo intervento alla Libreria Popolare di via Tadino, la “vastità d’interessi e d’esiti”, la visione fatta di “etica, estetica e saperi” che attraversa la sua scrittura. La sua è definita “parola stratificata”. In essa, dice sempre Anelli, “risuonano le voci di molti, che da lontano provengono e guardano lontano”. Negli scritti del comasco ogni parola ha peso specifico, e una enorme capacità di disturbo: nel migliore dei sensi possibili,

 KAMEN’ n.45: Poesia: Giuseppe Pontiggia, a cura di Daniela Marcheschi, pagg.47-68, giugno 2014, ed. Vicolo del Pavone, Piacenza, € 10.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: