RILETTURE: LUIGI CAVALLO e MARCELLO SIMONETTA “DIARI PARALLELI”


MARCELLO SIMONETTA: Acquaforte (1975)

MARCELLO SIMONETTA: Acquaforte (1975)

Anno 1975, esce per la Errepi Volumi d’Arte di Milano una edizione in 500 copie di Diari Paralleli di Luigi Cavallo e Marcello Simonetta, un’opera in cui i testi del primo (critico, saggista e poeta) e del secondo (pittore, scultore e grafico) si incontrano su un terreno particolare: quello delle visioni, in cui “il segno si conferma di volta in volta nell’idea” e l’idea che ha fatto scattare “il disegno”, si perfezionai in una storia. I primi 50 numeri del libro contengono un’acquaforte originale di Simonetta, tirate sul torchio di Giorgio Upiglio, mentre le sue dieci tavole, litograficamente riprodotte, hanno avuto un intervento diretto dell’artista legnanese (ora residente a Spino d’Adda) sulle pellicole con l’aggiunta del colore Il volume, stampato su carta delle Cartiere Ventura  è una sorta di annotazioni critiche e diaristiche, suggerite a Luigi Cavallo dai ricordi dei suo passaggi a Moneglia,  Passo delle Cento Croci, Portovenere, Oltrepo, Torre del Lago, Levanto,  Elba, Milano, Orio Litta. Dieci in tutto gli interventi di Marcello Simonetta raccolti in altrettante tavole: Testa dell’imperatore, Passeggio nell’acqua, Testa e canne secche, Lo specchio del sole Come il mare, Al confine dei campi,Più oltre il cielo,  Simbiosi di piante, Variazioni di figura e Campo padano.

Dal volume riprendiamo la presentazione di Luigi Cavallo dedicata a Marcello Simonetta.

 
by Luigi Cavallo

C’è una forma che sorprende se stessa, che si rivela mentre diventa qualcosa di diverso da quanto poteva apparire in un primo momento. Non cambia la radice ma il tema dell’immagine. Uno spazio diventa sfera e poi testa. Una serie di linee parallele diventa rete e poi campo arato. La finale drammatica dei sillogismi si risolve, fatalmente, nelle cose riconoscibili, conosciute. Qualche confusa, o particolare, ragione, si conclude in una parola precisa: albero, testa, specchio. Le forme allora rientrano nel guscio della realtà, riproducono le apparenze. La sostanza iniziale di questa visione, che aveva fatto scattare il disegno, non è rimasta nella sua proprietà logica e pratica, ma si è tradotta in un diverso complesso di visioni o di immagini che sono sempre attinenti a quel sensibile progetto di comunicazione che si era deciso. La linea del contorno, o la linea stessa che è in solido contorno e narrazione, sostanza dell’immagine, segue la dinamica tavolta occasionale dell’artista, un motivo inedito, se non inaspettato, anche per lui. Ma sembra che il disegno, in questi casi ibridi dove convergono la ricerca e l’occasione, il pretesto e la predeterminazione, sia un gesto posteriore all’idea, che l’idea cresca col segno e ils egno si confermi di volta in volta nell’idea. Non ha poi grande importanza questa meccanica, quando i fogli vengono scelti dall’artista, riosservati come opera compiuta e da lì rielaborati con un lavoro di riadattamento e di messa a punto delle forme su quell’idea che, infine, si è formata. In questa genesi l’osservatore è escluso di solito. Simonetta invece porta con sè il lettore proprio in una storia che dubita se stessa, in forme che sono perfezionate nella prova, con disegni che stanno tra l’appunto e la conclusione. Potrebbero suonare in modo onomatopeico le sue immagini: la testa del campo è coltivata di luce, la caduta dei semi dall’albero, il suo dello spazio, dell’aria.

(Luigi Cavallo, .presentazione di  Marcello Simonetta in “Diari Paralleli, Milano 1975)

Annunci
Contrassegnato da tag , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: