CONCORSO DI SILOGRAFIA CITTA’ DI LODI: VINCE GIANNI VERNA


GIANNI VERNA: "Aquila e tartaruga", silografia (1° PRemio)

GIANNI VERNA: “Aquila e tartaruga”, silografia (1° premio)

Giudizio quasi “scontato” per II Concorso di xilografia Città di Lodi, nel senso che le opere dichiarate vincenti dalla giuria (presiedente Tino Gipponi, critico d’arte, e membri Teodoro Cotugno, incisore, Aldo Caserini, notista d’arte e Raffaele Imparato, segretario) esibivano evidenti particolarità di linguaggio, di tecnica artistica, di invenzione e creatività da imporsi dal primo momento all’attenzione. Ciò non ha liberato i giurati dal sottoporre le opere a uno scrupoloso e approfondito singolo esame, valutandone i principali indizi connessi alla matrice, alla procedura, ai passaggi, alla struttura, alla qualità del segno silografico e alla stampa, sottoponendo a dialettica i diversi aspetti tecnici, formali ed espressivi che costituiscono il sapore particolare del linguaggio xilografico. Il verdetto, raggiunto all’unanimità, ha conferito il primo premio a Gianni Verna per l’opera “L’aquila e la tartaruga”, il secondo a Federica Fiorenzani per “Galileo” e il terzo a Gianfranco Schialvino per “Cascina Pasquaro”. Una menzione particolare della giuria è andata a “Agave variegata” del romano Roberto Krogh ed a “Inferno” di Raffaello Margheri di Pizzighettone e bolognese dì adozione. La giuria ha quindi manifestato apprezzamento per i lavori fuori concorso degli allievi del Liceo Artistico Callisto Piazza, con particolare citazione per le incisioni di Marco Cremonesi, Noemi Piazza e Diana Delia Roman.
Che cosa si può aggiungere sui partecipanti al concorso? Che Gianni Verna si conferma un incisore attratto dai particolari, dalla resa del segno, dalla visione, dalle profondità spaziali. Nelle sue opere c’è tensione emotiva e severa, una tagliente contrapposizione tra bianco e nero, tagli oblunghi e sicuri una fluenza formale elegante; che la pisana Federica Fiorenzani sembra voler richiamare i legni di testa sgorbiati di Tranquillo Marangoni, in cui accanto alla linea positiva e negativa è importante l’uso delle superfici, strutturate come elemento compositivo primario; che nelle tirature di Gianluigi Schialvino si apprezzano le calcolate tonalità dei pigmenti e la saldatura sotto il torchio, il linguaggio essenziale e di forte impatto

FIORENZANI FEDERICA : "Galileo", silografia (2° premio)

FIORENZANI FEDERICA : “Galileo”, silografia (2° premio)

emotivo.
La mostra alla City di Enzo Piano, richiama poi l’attenzione su una serie di altri silografi di accettata diversità formale e soggettistica. Il genovese Francesco Sciaccaluga mostra energia di segno opposto al disegno e ricorda per essenzialità e spontaneità Hilda Paz. Il cuneese Francesco Franco libera un segno preciso e dinamico e lo introduce con musicalità e rigore intellettuale nel colore. Il milanese Renato Galbusera da riprova di lucidità progettuale, e di suggestione e di visione attraverso la qualità del segno, dell’inchiostrazione, della pressione. L’anziano Sergio Tarquinio è padrone dei segreti più nascosti dell’incisione su legno, e sa dedicare potenza alle figurazioni popolari evitando i rischi della retorica. A una grafica prevalentemente di riproduzione si dedica il milanese Giovanni Daprà, mentre il valtellinese Remo Giatti si affida a una immagine fantasticamente duttile, Alfredo Bartolomeoli si consegna un segno di energia che esprime un modo di vivere. Infine, il lodigiano Luigi Maiocchi evidenzia legami non sempre indagati.

Aldo Caserini

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: