Il repertorio delle opere del Premio Carrera 2013


Catalogo Amici della GraficaGli Amici della Grafica della Città di Casalpusterlengo coordinati da Piero Friggé, in occasione del 4° Premio Nazionale per Giovani Incisori Gino Carrera hanno realizzato un catalogo delle opere in concorso, accompagnandolo con interventi dell’incisore Bruno Missieri, docente dell’Istituto d’Arte Gazzola. del giornalista Aldo Caserini, notista d’arte e direttore di Formesettanta, del critico Amedeo Anelli, direttore della rivista di poesia e filosofia Kamen’, del critico Franco Pagliari, saggista e curatore di eventi e di Fabia Farneti del Fondo storico dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, che su designazione degli insegnanti del corso di calcografia ha scelto gli studenti-artisti che praticano le diverse tecniche calcografiche.
Il catalogo (600 copie, di cui 50 arricchite da una incisione appositamente realizzata da calcografo piacentino Bruno Missieri, stampate dalla ARS di Casalpusterlengo), presenta in calce le schede dei docenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna: Maria Agata Amato, Manuela Candini, Clemente Fava, Antonio Pecoraro, Cataldo Serafini, Annamaria Stanghellini e Paola Vannini. L’opera è un valido strumento di documentazione dell’attività concorsuale e di quella associativa degli Amici della Grafica. Sicuramente non avrebbero stonato accompagnare le opere dei vincitori (trattandosi di artisti sono già presenti nel tessuto espositivo) con brevi schede biografiche o autobiografiche, in grado di dare sintesi dei dati personali e dei rispettivi orientamenti tecnici e teorici.
Il catalogo concepito dagli Amici della Grafica, pur nella sobrietà dei criteri di compilazione adottati, offre spunto per ampliare la riflessione non solo sui contenuti e i repertori specifici dello stesso quaderno, bensì, più in generale, su quel che nell’attuale “sistema” dell’arte costituisce il catalogo d’arte.
Semplice strumento informativo? Troppo bello. Semplice tramite reclamistico o risorsa del marketing? Troppo macchinoso. Semplice prodotto che “qualifica” l’artista, la mostra, l’evento? Troppo ambizioso.  Verosimilmente  tutte queste  cose, e, forse, altre cose ancora.
Da tempo, attorno al catalogo d’arte, aleggia  una “alterazione” o psicosi. S’è impossessata dei giovani e dei meno giovani, per cui senza un catalogo (sponsorizzato s’intende) prevale il diniego a partecipare e ad esporre. Difficile spiegare come una legittima aspirazione, com’è quella di affidare a una pubblicazione la propria immagine, possa trasformarsi in una scelta quasi obbligatoria. Oggi il catalogo di una mostra non è solo una vanità nascosta dietro la mercificazione del sistema, è  lo strumento per avere ex ante il giudizio di qualità.
Vi sono comunque cataloghi e cataloghi: individuali e collettivi,  a stampa o on-line, alcuni indispensabili per seguire una mostra, altri realizzati con un certo cinismo per dare notizie più dei curatori che di tutto il resto, altri ancora per documentare l’avvenuta esecutività di delibere di spesa. Cataloghi di collettive e personali, di concorsi, raccolte e donazioni continuano a crescere a tutti i livelli.
Quello del Premio Carrera è uno strumento veloce di rendiconto e documentazione. In futuro, gli Amici troveranno sicuramente  modo per accrescerlo e valorizzarlo, ampliando le informazioni sui singoli autore e arricchendo ciascuna scheda con dati e citazioni da offrire oltre che una gradevole visione, un’utile descrizione di ogni foglio.

Advertisements
Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: