ALESSANDRA ANGELINI, VARIABILI


ALESSANDRA ANGELINI: " Paste materiche"

ALESSANDRA ANGELINI: ” Paste materiche”

 

Alessandra Angelini, parmense, diplomata a Brera con una tesi su “ Rapporti tra musica e pittura nelle regole di Bauhaus”, titolare attuale della cattedra di Grafica e Tecniche dell’Incisione all’Accademia di Belle Arti, presenta a Made4Art e alla Fabbrica del Vapore, a cura di Vittorio Schieroni ed Elena Amodeo, le tematiche della sua ultima produzione artistica.
L’evento è costruito sulla modularità delle opere, in gran parte inedite e sulla loro spiccata propensione alla monocromia dell’artista. Esso prevede una sorta di installazione modificabile in numerose variabili. Luce, colore, ritmo e armonia sono gli elementi accomunati nella ricerca e nel percorso dell’artista, affidandosi ai materiali, alla sperimentazione tecnica e alle potenzialità espressive.
Nata nel 1953, di formazione classica e filosofica, l’Angelini è nota per l’attenzione che rivolge ai diversi linguaggi (pittura, scultura, grafica, installazioni, fotografia) e per estendere i propri campi d’interesse e d’intervento alla musica e alla poesia. E’ artista di identità poliedrica e di lungo percorso. Con studio a Pavia e a Milano, la sua produzione si è fatta conoscere anche da noi per gli sconfinamenti da una materia all’altra. Di sapore un po’ elitario e a volte, discordante, realizzata con cocktail o mixaggi. L’artista passa da una tecnica all’altra, da un’espressività all’altra, da una sperimentazione all’altra, da una verifica all’altra.
In occasione della sua mostra al Museo Orfeo di Bologna diede il titolo “Cocktail” L’Angelini è artista che tiene insieme abilità di ricerca e accostamenti. Il mondo delle immagini e dell’indistinguibilità. Le opere sono diverse fra loro per aspetto estetico e tecnica. Lasciano cogliere spesso un carattere di tipo gestuale ed esprimono rappresentazioni mentali oltre al l’interiorità dell’artista.
L’artista presta attenzione anche allo studio dello spazio in cui l’opera va a inserirsi. Ciò implica sconfinamenti creativi nel design e nella scenografia.

Scomponibili armonie a cura di Vittorio Schieroni ed Elena Amodeo – Step Art Fair – La Fabbrica del Vapore, 28 – 30 marzo 2014, Via Procaccini 4 – 20154 Milano; Accenti sei– Galleria M4A – MADE4ART, Milano – dal 1 – 5 aprile 2014, inaugurazione marted=EC 1 aprile, ore 18.

 

 

Annunci
Contrassegnato da tag , , , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: