COVER STORY, artisti-fotografi che raccolgono segnali di ottimismo dal collezionismo


Herbert Bayer: La solitudine del cittadino

Herbert Bayer: La solitudine del cittadino

Le cover story (le notizie di copertina) di tanti giornali che hannoper lettori esperti non d’arte o di estetica, ma di forme di investimento e nel mercato cercano le performance migliori per investire, da tempo si soffermano sulla “buona salute del mercato della fotografia”, considerato un settore meno volatile di quello dell’arte contemporanea.
Non è un caso se anche da noi – dove notoriamente non esistono grandi fotografi di levatura artistica, concettuale, minimalista, ecc. – vi sia qualcuno che pensa alla rivalutazione delle proprie immagini anni ’70. Anche se la lofro è una aspettativa non un discorso.
Quali sono gli scatti che vanno per la maggiore sul fronte del collezionismo? Ci piace ricordare in primis quelli del fotografo documentarista milanese Gabriele Basilico, scomparso nel febbraio scorso, che poco prima di lasciarci aveva regalato una bella mostra in collaborazione con l’artista sudmilanese Domenica Regazzoni.
Con lui fanno notizia un gruppo di fotografi-artisti dalle qualità e dalle tendenze diverse: Luigi Ghirri, al quale la Biennale di Venezia dedicherà quest’anno una importante antologica, Ugo Mulas, Ferdinando Scianna, Paolo Roversi, Giovanni Gastel, Giampaolo Barbieri, Mimmo Jodice, Mario Giacomelli, Pier Giorgio Branzi, Gianni Barengo Gardin, ecc., tutti fotografi che hanno testimoniato nei loro scatti, le trasformazioni del costume, dell’arte, dell’ambiente, dell’urbanistica, della moda, del ritratto rivelando una creatività e uno spirito di ricerca da giustificare il valore di certe quotazioni (vagamente oscillanti tra  300 e 20mila euro). Lontane certo dalle quotazioni raggiunte da Bernd   and Hills Becher, Robert Franch, Man Ray, Herbart Bayer, o da figure storiche come Horst, Irving Penn, Richard Avedon e Helmut Newton eccetera, ma comunque in crescita e, soprattutto, dimostrando di saper cattuare l’interesse di una vasta platea di appassionati d’arte.
Le loro stampe, soprattutto se “vintage” (anno dello scatto) ed effettuate vivente l’autore, conoscono una valutazione interessante e crescente rispetto a quelle postume, anche se ottenute da negativi originali.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: