MIA, FOTOGRAFIA VECCHIA E NUOVA


Espositori al lavoro di Milan Image Art Fair 2013

Si è inaugurata venerdì 10 maggio a Superstudio Più a Milano Milan Image Art Fair 2013,  punto di riferimento per fotografi, collezionisti, galleristi e per tutti coloro che coltivano un qualche interesse attuale per la fotografia. Diretta da Fabio Castelli, l’esposizione di quest’anno è stata curata da Gigliola Foschi, Elio Grazioli, Roberto Mutti ed Enrica Viganò. L’appuntamento ha richiamato in via Tortona 230 espositori tra gallerie, studi, art project, archivi, stampatori, editori specializzati ecc. e  circa 200 fotografi,  artefici di un autentico fiume di stampe. Migliaia le immagini (artistiche, vintage, ristampe, analogiche e digitali, contaminate ecc.). Moltissimi  gli stimoli e le motivazioni offerte. Parecchie anche le incertezze di natura espositiva, in particolare di lettura e di percorso. Determinate dai troppi linguaggi dispersi e ritrovati nei padiglioni senza un preciso ordine di rappresentazione.  
Vedere insieme fotografi italiani, asiatici, americani, europei, cinesi,  eccellenze del passato e scafati utilizzatori di nuove tecnologie, fotografi che hanno fatto la storia e fotografi dai riferimenti contemporanei e pop, può soddisfare un progetto fieristico.  essere stimolante agli occhi di qualche critico o esperto. Di sicuro però non agevola il visitatore comune e nemmeno i più allenati frequentatori di questo tipo di kermesse. In ogni caso da venerdì a domenica MIA–Milan Image Art Fair ha raccolto  un successo più che lusinghiero, fatto in parte di curiosità, di contesto, di novità, di verifica dei cambiamenti, di dibattiti e libri. Naturalmente anche il business ha avuto la sua parte, come l’ hanno avuta la serie di eventi collaterali.

Un momento degli eventi collegati a Mia 2013

Un momento degli eventi collegati a Mia 2013

.

Abbiamo lavorato un anno intero per realizzare l’ appuntamento, con l’ambizione di proporlo come un punto di riferimento per la fotografia in Italia – ha dichiarato Fabio Castelli -. Non c’è stato momento che non abbiamo cercato proposte per  arricchire qualitativamente l’offerta. Con l’aiuto del mio staff, spero di essere riuscito a offrire un’edizione di MIA Fair di qualità, all’altezza delle aspettative dei nostri espositori e del pubblico.
Difficile dire chi abbia tra i tanti nomi dei partecipanti tenuto o dominato la scena nei tre giorni della kermesse. Se Luigi Ghirri, l’ italiano oggi maggiormente diffuso in Europa, autore di originali fotografie che si distinguono nella caotica evoluzione del linguaggio o il bianco e nero di Ugo Mulas, Gianni Berengo Gardin, Fernando Scianna, Giampaolo Barbieri, che appartengono con altri alla storia della fotografia; oppure quelle di diverso significato e richiami di Paolo Ventura, Massimiliano Gatti, Giovanni Chiaromonte ecc. O gli  autori di tante foto notissime, che quasi hanno consumato lo sguardo

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: