CHANDRINkAEGO allo Studio Raffaello Giolli Arte Contemporanea


 

 

Lampadine della lodigiana ChandrinkaEgo

Lampadine della lodigiana ChandrinkaEgo

Il percorso dell’arte è oggi attraversato da un flusso di linguaggi che fan ricorso a tutti i media possibili e immaginabili, dal video al telefonino, dal libro d’artista al disco, dalla fotografia al vestito, dalla pittura al film, dalla scultura al computer. Si fa fotografia e arte un po’ con tutto e ovunque, senza più confini linguistici e territoriali, artigianali e tecnologici.
Fotografia, video, iPhonographia fanno  parte delle estensioni organiche del “fare arte” e contribuiscono a quella costellazione aperta e infinita in cui regna l’indistinguibilità formale dell’artefatto. Con fare “diffuso” gli iPhonographers trovano mimetismo assoluto con il mondo, senza l’obbligo di alcuna conformità. Discutere attorno a questi aspetti è sempre accattivante. Oltre che impegnativo. L’importante è non impostare male l’argomento.  Aiuta ciò l’ampia vetrina di tendenze che lo Studio Raffaello Giolli Arte Contemporanea  (Milano, vicolo Lavandai 4), specializzato in fotografia e videoarte, dedica ai nuovi linguaggi attraverso Photocircuito. La rassegna di “Iphoneographia”, non  esclude alcun immaginario – dal concettuale al popolare – e rende giustizia (culturale) a quelle forme d’arte che all’estero sono affermate da tempo mentre nel nostro paese sono ancora poco digerite. La rassegna scatta mercvoledì 10 aprile alle 18,30 presentando una selezione (condotta su canali Internet) di 20 artisti-iphonographers: Alessandro Rindone, ChandrinkaEgo (una artista lodigiana, laureata e ricercatrice alla Statale e alla Bicocca, che dietro allo pseudonimo nasconde il proprio hobby per la fotografia creativa), Cinzia Zagato, Daniele Mariani, Giorgio Bartolini, Giorgio Violino, Paolo Cortese, Regnato Luchini, Daniele Mariani, Giorgio Bartolini, Giorgio Violino, Paolo Cortese, Regnato Luchini, Samanta Tamburini, Studio Zud, Susanna Zoppelli e il testimonial dello Studio Giolli, Nicola Bertoglio. L’innovativa esibizione è presentata da Giuseppe Giacobino, per il quale l’ iPhoneographia non è altro una pratica che riflette la “pulsione archetipa” dell’uomo di “lasciare una propria traccia”.

Uno scatto della iPhonegrafica lodigiana CHANDRINKAEGO

Uno scatto della iPhonegrafica lodigiana CHANDRINKAEGO

Tra i selezionati anche una addottorata lodigiana, appassionata di fotografia, Chandrinka Ego (questo lo psedudonimo o nome d’arte), individuata dagli organizzatori di Photocircuito attraverso il suo blog.  L’“archivio” artistico-fotografico di Chandrinka Ego  fornisce una documentazione antropologica di momenti, percorsi, oggetti e particolari tipici e speciali (moda, movida, locali, cose e oggetti di culto,  text symbol, architetture, scorci naturalistici ecc.)  sottoposti ad una sorta di analisi permutativa attraverso le variabilità ottiche e i rimandi speculativi dei campi di luce e di colore.
Nella sua ricerca l’artista manifesta capacità nel mettere a frutto una serie di estensione e di ampliamenti del dato reale. La produzione si caratterizza di taglio artistico in particolare là dove la creatività spontanea risulta accompagnata alla ricerca formale e  arricchita di variabili tecniche e intuizioni estetiche personali.

Iphoneographia –  Opere di “20  iphonographers” – Studio di Arte Contemporanea di Raffaello Giolli – Milano, vicolo Lavandai n.4 – Inaugurazione mercoledì 10 aprile, alle ore 18,30

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , ,

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: